Abilitare Hyper-V per emulare applicazioni Windows Phone in VMWare

L'articolo dal titolo emulare applicazioni Windows Phone direttamente in macchine virtuali VMWare con sistema operativo Windows descriverà dapprima che non si potrà utilizzare nesusn hypervisor all'interno della macchina virtuale. Ecco lo screenshot rappresentativo:




non si potrà da Pannello di controllo -> Programmi e Funzionalità -> Attivazione/Disattivazione di componenti Windows installare la piattaforma Hyper-V. 

Il nome della funzionalità è in stile "ombreggiato" e per cui non è selezionabile. Ci domandiamo come mai?. La risposta a questa domanda sta nel fatto che VMWare risulta essere l'hypervisor di default. Se volessimo far risultare  Hyper-V, l'hypervisor di riferimento, all'interno della macchina virtuale, allora bisognerà compiere i seguenti passaggi:

  • modificare il file con estensione .vmx (file di configurazione della macchina virtuale)
  • aumentare a 2 il valore dei processori in esecuzione con 2 GB totali di memoria
  • mettere un 'check' in corrispondenza della voce Virtualize Intel VT-x/EPT or AMD-V/RVI

Il primo task da compiere è quello di modificare il file di configurazione della macchina virtuale:



Il file selezionato, che si vede in figura verrà aperto con un editor di testo tipo Notepad ++ o in alternativa con il blocco note di Windows. Si dovrà modificare tale file con l'aggiunta in coda di due proprietà. Queste proprietà saranno:

  • hypervisor.cpuid.v0 = FALSE
  • mce.enable = "TRUE"


Si salvano le modifiche del file e si passa al secondo task quello di aumentare a 2 il valore dei processori in esecuzione e poi si modificherà di conseguenza anche la capacità di memoria Ram disponibile a 2 GB compatibilmente con il valore della memoria fisica del Pc Host.



Si dovrà dalla console di VMWare Player selezionare il profilo di macchina virtuale da modificare e poi con il tasto destro del mouse scegliere l'azione Settings e così avremo la seguente schermata:



il valore della memoria Ram è impostato a 2 GB come capacità

si selezionerà la proprietà Processors e si cambierà valore impostandola a 2



Completati questi task confermiamo tali proprietà con il pulsante Ok riavviando la macchina virtuale. La piattaforma Hyper-V risulterà installabile come risulta visibile da quest'altro screenshot:



Questa è la schermata con cui abbiamo aperto codesto articolo. Un passo in avanti l'abbiamo compiuto. Hyper-V risulterà installabile. Questa operazione comporterà al termine un riavvio per rendere effettive le impostazioni.

Dopo l'installazione di questo componente potremmo avviare Visual Studio e creare l'applicazione Windows Phone ed al termine della progettazione si potrà effettuare il debug all'interno del dispositivo virtuale caricato come immagine su Hyper-V installato.

Esporando il template gallery di Visual Studio Community 2015 si denota che gli strumenti di Windows e Windows Phone 8.0/8.1 non sono attualmente installati:



per l'installazione di tali strumenti dovremmo cliccare sul installa strumenti di Windows; apparirà questa finestra con un pulsante Installa.


Vi consiglio di chiudere Visual Studio mentre si avvia il processo di installazione delle funzioni mancanti. In caso contrario vi apparirà una finestra che bloccherà temporaneamente tale processo e avrà come pulsante Riprova. Tale pulsante verrà premuto per ritentare l'installazione appena si chiuderà l'ambiente di sviluppo. La finestra di scelta dei componenti da installare apparirà dopo brevi secondi dall'aver premuto il pulsante Riprova:



Al termine del processo di installazione, possiamo avviare Visual Studio e dal template gallery dei progetti creabili avviamo (File -> Nuovo Progetto):



Assegnato un nome alla soluzione, ad esempio Benvenuti possiamo generare la soluzione e testare se questa viene caricata all'interno del device virtuale avviato da Hyper-V installato con le istruzioni precedenti.

Durante il processo di creazione della soluzione apparirà (solo una tantum) una finestra per accettare la licenza per sviluppatori Windows:



si cliccherà sul pulsante Accetta e così da questo momento si può iniziare a progettare applicazioni Windows Phone con l'utilizzo di C#. Lo stesso identico progetto potrà essere creato utilizzando il linguaggio VB.Net. Questa licenza per sviluppatori dovrà essere associata al proprio account Live ID Microsoft.

Se l'operazione di login dovesse andare a buon fine apparirà una finestra con l'indicazione che la licenza per sviluppatori è stata acquisita specificandoci anche la data di scadenza:



Si disegnerà un layout di applicazione (a titolo di test) con due controlli:

  • Controllo TextBlock con proprietà Name txtBenvenuto
  • Controllo Button con proprietà Name btnCarica



facendo doppio click sul pulsante di comando disegnato si aprirà una finestra di codice per associare la routine evento da far eseguire a run-time:



dopo la fase di progettazione da Visual Studio si eseguirà l'operazione di debug e verranno eseguite tre operazioni:

  • la compilazione dell'applicazione creando il pacchetto
  • la fase di caricamento dell'immagine del device virtuale su Hyper-V
  • l'esecuzione di questo pacchetto all'interno del device caricato

Avviamo la procedura di Debug cliccando sul modello di dispositivo (con memoria 512 MB), avvisando tutti che questo tutorial potrà essere eseguito con successo esclusivamente su PC o notebook con Memoria RAM fisica di 8 GB, per il semplice fatto che l'emulatore sta girando all'interno di Hyper-V di una macchina virtuale VMWare.



Si cliccherà sul Emulator 8.1 WGA 4 inc 512 MB (IT) e si avvia la procedura di caricamento del dispositivo e di poter poi far girare l'app appena progettata:



alla fine del tutorial si cliccherà sul pulsante Carica ed apparirà la scritta "Benvenuti in Windows Phone 8.1".



Auspicandomi che questo articolo sarà utile a tutti coloro i quali vorranno progettarsi una macchina virtuale VMWare e vorranno far avviare l'emulatore per la fase di Debug anziché eseguire l'app progettata sul dispositivo fisico connesso alla macchina virtuale via USB.. Arrivederci al prossimo articolo!

Commenti

Lascia una Risposta
captcha